LA PUGLIA!


“Tra uliveti e mare”

Novembre 2010 , località Morciano di Leuca in provincia di Lecce, sulla punta del tacco dello stivale che rappresenta idealmente il bel paese. Ragione del viaggio? Tordi! Giorni addietro la data della partenza, fui convinto ad intraprendere il viaggio da un amico di nome Ciro. All’inizio ero restio in quanto, non conoscendo la zona, avrei dovuto resettare conoscenze e certezze che i luoghi che frequentavo da tempo mi avevano dato. Alla fine, però,  cedetti agli inviti di Ciro, il quale prometteva che mi avrebbe portato in un posto dove la presenza dei tordi era costante anche  in giornate non di passo e che quindi di sicuro ci saremo divertiti. Decidemmo il giorno della partenza e quando esso arrivò partimmo. Durante il viaggio, a man mano che ci introducevamo nel territorio pugliese, cominciavo ad essere rassicurato dalla presenza di enormi piantaggioni di ulivo i quali giustificavano la presenza dei tordi anche in periodi non di passo. Arrivammo a  Morciano di sera e la poca luce ci impedì di scutrare il terriorio quindi andammo diretti in hotel. Il mattino successivo ci recammo sul posto e ci posizionammo per lo spollo mattutino frapponendoci tra gli ulivi e la macchia. Passo una buona mezz’ oretta ed il primo tordo passò; io, ancora non del tutto sveglio e innervosito dall’ attesa, lo mancai. Ciò mi innervosì ulteriormente e me la presi con il povero Ciro, iniziai ad inveire contro di lui chiedendomi il perchè mai avessi accetato. Ma appena finita la diatriba in un attimo i tordi cominciarono a passare come saette. La  quantità ela velocità era tale che ricaricare e sparare era impresa ardua e presto io e Ciro finimmo tutte le cartucce. Cominciammo a recuperare i tordi e più  raccoglievo e contavo i capi abbattuti più in me saliva il senso di colpa nei riguardi di Ciro, il quale però, felice come una pasqua, venne ad abbracciarmi esclamando:”te lo avevo detto!” Ed il senso di colpa svanì istantaneamente. Ormai il sole illuminava completamente il paesaggio circostante ed io capì perchè quel posto pullulava di tordi, infatti bastò salire su uno dei muretti che circondavano gli uliveti ed avvistai il  mare. Quest’ultimo dista pochi km e le immense distese di uliveti che sono manna per i tordi stanchi e affamati dalla migrazione. La giornata prosegui tra i vari scacci negli uliveti e si concluse con il rientro serale e felici il giorno dopo ritornammo a casa. Da allora io e Ciro, ogni novembre, ritorniamo a Morciano, per cacciare tra uliveti e mare!

puglia2   puglia1

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...