BECCACCIA N°2


Di beccacce se ne vedono ancora poche e quelle che iniziano ad entrare sembrano essersi laureate in escapologia.

Domenica 2 novembre 2014, io e mio padre, svegliandoci di buon mattino, ci siamo diretti verso Bella, cittadina montana in provincia di Potenza. Oggetto del viaggio: Scolopax Rusticola. Arriviamo sul posto verso le sei, e ad accoglierci c’è una meravigliosa alba. Scendiamo dalla macchina, ci equipaggiamo e sciogliamo i nostri due cani, due bretoncini, un maschio di 5 anni,esperto cacciatore e una giovane femmina alla sua prima esperienza nel bosco. Ci incamminiamo passando per i pascoli antestanti il bosco e mentre discutiamo sull’ itinerario da intraprendere, il cane maschio, che cercava a non più di un ventina di metri d’innanzi a noi, cade in ferma nel bel mezzo di una marcita a 200-300 metri del limitare della macchia. Io e mio padre restiamo increduli per il poco tempo passato dall’arrivo sul posto  e per la posizione nella quale l’azione si svolge,al che  pensiamo ad una passata notturna della beccaccia e con sufficienza io, che non ho armato nemmeno il fucile, servo il cane e papà si posiziona alla mia destra. L’altro cane, una cucciolona di 15 mesi, che per la prima volta assaggia l’usta della regina, avvertendo l’emanazione nuova non sa come reagire e,dopo un accenno di ferma, sfrulla lo scolopacide. Completamente sorpreso  imbraccio il fucile dimenticandomi che è scarico e inutilmente premo il grilletto, mio padre altrettanto sorpreso riesce a far esplodere i tre colpi ma nessuno va a segno. Meravigliati dallo straordinario evento, seguiamo i cani, che nel frattempo sono corsi in direzione della traiettoria presa dalla beccaccia. Dopo un quarto d’ora il cane più maturo ricade in ferma, stavolta al disotto delle chiome degli alberi della vegetazione mista del bosco, infrattato nel folto sottobosco irto di rovi, ma ancora una volta la giovane breton rovina tutto, infatti non avvertendo l’usta corre avanti al cane in ferma involando il selvatico e non dando il tempo a noi di posizionarci. Spariamo, ma sono fucilate più di frustrazione che altro e la beccaccia supera le sei fucilate indenne. Rassegnandoci al secondo fallimento, ci rimettiamo in marcia scandagliando per bene il bosco. Cacciamo nella macchia per circa 2-3 ore e, non incontrando selvatici, decidiamo di ritornare alla macchina. Esco dal bosco per primo, mio padre e Sheila,l’inesperta breton, sono poco più dietro nella macchia mentre Argo, il cane maschio di 5 anni, cerca alla mia sinistra. Mi volto per vedere papà e la cagna dove siano e li scorgo intenti a passare uno steccato di filo spinato, quindi, mi rigiro verso Argo e inaspettatamente lo sorprendo in ferma, statuario ed espressivo in pieno stile di razza, nello stesso punto dove stamattina la beccaccia si è fatta beffe di noi. Stavolta mi assicuro di aver armato il fucile e mi avvicino al cane esortando mio padre a sbrigarsi, ma inavvertitamente la regina si invola prima che quest’ ultimo possa posizionarsi, imbraccio e sparo. E’ fatta, lo scolopacide cade avvitandosi su se stessa e Argo prende e riporta a mio padre che nel frattempo mi ha raggiunto. Felicissimo papà me la cede ed io emozionatissimo ringrazio il cielo e quasi mi commuovo nell’ammirarne le spoglie. E’ la mia prima beccaccia dell’anno , la seconda che catturiamo in questa annata venatoria e la ripongo con cura nella busta di carta incarnierandola nella cacciatora. Torniamo esausti all’auto facciamo salire i cani e riponiamo armi e munizioni nella proprie custodie. Nel ritornare a casa ripenso alla mattina passata nel bosco, e come ogni volta che la giornata di caccia volge al termine la voglia di ritornare tra i rovi alla ricerca di questo incredibile selvatico è più forte di prima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...